Accordare la batteria con intervalli “Giusti”

Quando si accorda la batteria si ha spesso il problema di scegliere quale deve essere la “distanza” sonora tra 2 tamburi, soprattutto i toms.

Scegliere un tono, piuttosto che un altro, per accordare un singolo tamburo potrebbe sembrare semplice, ma , appena ti trovi di a dover prendere questa decisione cominciano ad arrivare tutte le paranoie; per esempio:

“sarà la nota giusta?….Quale pelle mi serve? Come devo settare la coda del suono?

…..e via cosi……

Spesso, sempre parlando di distanza tra le note,  si sente parlare di intervalli di quarta e di quinta per accordare i tamburi, soprattutto i tom… ma cosa sono questi intervalli con precisione e perchè si consiglia spesso di utilizzarli?

Gli intervalli di quarta e di quinta in musica sono quelli che si definiscono, insieme a quello di ottava, INTERVALLI GIUSTI.

Questi intervalli sono definiti tali perchè FACILMENTE RICONOSCIBILI DALL’ORECCHIO UMANO.

Infatti, si è scoperto in epoche ormai lontane che, con l’utilizzo del sistema temperato, l’orecchio umano (senza particolari capacità innate) è in grado di riconoscere questi tre  principali intervalli.

Non è infatti un caso che siano la base di moltissimi brano musicali sia appartenenti al repertorio classico che a quello moderno, e che siano utilizzati anche per accordare molti strumenti, come la chitarra ed in alcuni casi la batteria.

Ma perchè proprio la batteria?

Perchè creando distanze di quarta e di quinta tra 2 tamburi si rende riconoscibile all’ascoltatore una relazione tra 2 suoni in modo che anche l’accordatura dello strumento sia “riconoscibile da chi ascolta”.

Cercare relazioni di quarta e quinta giusta per accordare la batteria a volte facilita anche il lavoro del batterista, che in modo semplice e naturale riuscirà a “costruire” una relazione di suono tra i vari tamburi che abbia un senso e che sia veloce da ottenere, quantomeno in linea teorica.

Allora la domanda sorge spontanea……

“Quindi bisogna sempre accordare la batteria creando tra i vari tamburi intervalli giusti?”.

LA risposta è NO!!!

Spesso infatti, per una serie infinita di motivi potrebbe rivelarsi più corretto intonare i vari tamburi secondo altri criteri, come ad esempio la relazione di suono tra il rullante ed il primo tom per evitare le risonanze “simpatiche”.

In questo caso per esempio potremo trovarci nella situazione di aver trovato una buona accordatura con un bel suono anche se gli intervalli tra i fusti non sono GIUSTI, o almeno non tutti.

Dunque in questo articolo non volevo spiegarti come accordare ma chiarire solo il concetto di intervallo GIUSTO tra 2 o più tamburi.

Il consiglio quando si accorda la batteria è sempre quello di sapere quali sono le tecniche base per avere un certo tipo di reazione quando diamo il colpo e poi provare il più possibile per ottenere la soluzione a noi più congeniale, anche e soprattutto facendoci guidare dal nostro gusto e dalla nostra sensibilità artistica, sviluppata con molto ascolto e suonando molta musica.

3 Marzo 2019

0 responses on "Accordare la batteria con intervalli "Giusti""

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

COPYRIGHT DRUMSTART 2020, P.IVA 10720641009 - PRIVACY POLICY